lunedì 3 novembre 2014

Crackled Texture Paste

Oggi vi voglio parlare del Crackled Texture Paste.




Per chi non lo conosce già,  si tratta di una pasta che da spessore sui vari progetti. Si applica tranquillamente con una spatola,  ma a differenza delle altre paste, questa non resta liscia, forma delle crepe sulla sua superficie una volta asciutta.

Qui ho usato uno stencil per evidenziare sia il volume che il risultato delle crepe.


Volendo si lascia bianca, oppure si può colorare.

Ho voluto usare 5 diversi prodotto per la colorazione, in modo da confrontare poi i risultati, che sono visibilmente diversi fra di loro.  Su ogni Tag di base ho scritto  il prodotto che ho utilizzato, in modo d'avere una traccia anche in futuro.
 
Qui ho usato il Distress Blending Tool  ( manico di legno più spugnetta) per sfumare diversi colori Distress Ink Pad -  tamponi


Su questa tag ho applicato direttamente Distress Stain



Qui  si notano le diverse sfumature di Pan Pastel applicate  con la loro spugnetta




Su questa base ho applicato diversi colori di Gelatos e quindi ho strofinato con un panno
leggermente umido


Infine su quest'ultima,  ho spruzzato  un solo colore di Dylusion




Fatti gli sfondi, non mi restava che vedere le differenze e decorare. 

Di questa Tag "Distress" , lo sfondo è abbastanza regolare, ma le foglie  colorate con i tamponi Distress Ink Pad, danno proprio l'idea dell'autunno.


Qui, in Tell your Story  le crepe sono molto più marcate, perchè l'inchiostro liquido del  Distress Stain è penetrato in profondità.



mentre i Pan Pastel hanno dato un risultato molto delicato nelle crepe


I Gelatos, invece, sono dei colori molto intensi e decisi che penetrano e si fanno notare


e per finire un rosso natale...  ottenuto con il Red Postbox spruzzato....


Mi auguro che questo confronto di prodotti vi sia utile e per qualsiasi ulteriore informazione, non esitate a scrivermi.  Ciao  Magda 


4 commenti:

Antonia ha detto...

Bellissime tag!!! Grazie Magda dei dettagli..baci baci

lulucreazioniart ha detto...

grazie per il tutorial non ci resta che provarle

Stefania Salmi ha detto...

Grazie per il tutorial! La mia preferita è senz'altro quella con i tuoi amati Distress. Sono innamorata di quelle foglie che sembrano vere, dal vivo poi rendono mille volte di più!

Zoey ha detto...

quanto mi piaccionooooo!!!! bravissima!